Trucchi e prodotti per la pulizia della moto

0
ottobre 20, 2017

pulizia della moto

Qualcuno piace andare in bici sporca? Ovviamente no, ma in aggiunta di estetica, pulizia aiuta la nostra moto a vivere di più e meglio.

A nessuno piace andare in bicicletta sporco, come a nessuno piace indossare vestiti sporchi. Beh, un caso di cui sono a conoscenza, che pulisce la moto che i suoi vestiti o se stesso, ma questo è un altro argomento… alcune settimane Fa ha accettato che per alcuni giorni sono andato attraverso strade secondarie nelle ore più “insecticidio”, e per finire la cosa è stato combinato con un temporale estivo. Improvvisamente, il mio nuovo (ok, già non è nuovo, ma sì, di nuovo!) T-Max ha dato un trasandato, e, come abbiamo avuto in attesa di questo anno per fare un articolo su di pulizia, enredé per il nostro fotografo, Giovanni, a testimonianza delle metamorfosi, come si può vedere nella serie di foto che accompagnano questo articolo.
Inoltre vi darà una panoramica delle principali suggerimenti che possono aiutare quando è necessario pulire la bici, e come non, ciò che si deve ricordare di fare, e, naturalmente, anche noi non, al momento del “rimboccarsi le maniche”. Pulire la bici spesso aiuta inoltre a ricordare gli aspetti di manutenzione: la maggior parte delle persone non sono in grado di ricordare quando è stata l’ultima volta che hai guardato la pressione delle ruote, o il livello dell’olio… Basta sfruttare il rituale del lavaggio moto ogni due o tre settimane, per effettuare queste altre operazioni, e quindi la vostra bicicletta sarà meglio mantenuta e che auto di più di assicurazione, in aggiunta alle più “bello”.

Detergenti per motociclette

Detergenti per motociclette

PRODOTTI PER LA PULIZIA DELLA BICI
 Prodotto di pulizia per le moto: ci sono specifici per le moto, che combinano l’aggressività di un buon sgrassatore con la cura necessaria con la plastica lucida. È l’opzione migliore, senza dubbio. Un’alternativa, se non si riesce a trovare, prodotti per auto, specifiche per le gomme, essi tendono ad essere pulite, ma non troppo aggressivo per evitare di danneggiare la finitura delle ruote, molto simili a quelli delle parti meccaniche della bici.
 Per le aree con il più sporco (il pneumatico posteriore su una moto con la catena, per esempio) di una famiglia di sgrassaggio popolari come il WD-40 è molto utile. Infatti quest’ultimo può essere utilizzato su tutta la bici con relativa tranquillità: nella nostra esperienza non è stata aggressiva con qualsiasi plastica (lasciando sfumata una carenatura lucido, per esempio) o che ha causato il danno a lungo termine (materie plastiche insolitamente fragile). Attenzione perché potrebbe non essere il caso con qualsiasi sgrassante concentrato di stesso stile…

TRUCCHI PER PULIRE LA BICI

pulire
1. Non utilizzare acqua calda (nei lavelli pressione a volte c’è l’opzione). Soprattutto in inverno, quando siete interessati a ripulire i resti di sale, l’acqua calda sarà accelerare la corrosione delle parti, di ferro o di alluminio. Inoltre, evitare di applicare prodotti per la pulizia su una carenatura caldo (il sole in estate). La chimica sgrassante può essere corrosivo in queste condizioni, se non c’è più rimedio “aggiorna” in precedenza, il moto con un primo flusso di acqua.
2. Evitare di applicare prodotti per la pulizia su una carenatura caldo (il sole in estate). La chimica sgrassante può essere corrosivo in queste condizioni, se non c’è più rimedio “aggiorna” in precedenza, il moto con un primo flusso di acqua.
3. Catena: la catena può essere pulito, infatti, DEVE essere pulito. Ma mai con la pressione dell’acqua direttamente (colaría acqua difficili da espellere dopo e si può danneggiare l’o-ring che agiscono come i sigilli interni). È possibile utilizzare un sapone sgrassante e un pennello, o anche diesel. In ogni caso, immediatamente dopo che abbiamo bisogno di applicare il grasso della catena. Una catena di pulizia ultimo che lo stesso (con lo stesso trattamento) se non si riesce a pulire quasi mai.
4. Ruote e forcellone posteriore: la parte peggiore di molte volte… è meglio dare loro prima con acqua ad alta pressione, e quindi applicare un prodotto specifico detergente (che non attaccano l’alluminio). Dopo un paio di minuti per agire sullo sporco o grasso, se si vuole un buon risultato giocherà macchia prima del lavaggio finale, anche per la pressione. Uno strato di spray al silicone impedisce che lo sporco si ri-attaccare.
5. Schermo: non utilizzare mai un panno sporco o usato qui perché qualsiasi graffio o resto sarà troppo visibile. Il panno in microfibra è l’ideale: ha una pulita, tenuta da parte, solo per questo uso (e/o lo schermo del casco).

Quali sono le parti del motore di una moto?

0
ottobre 17, 2017

moto

Se siamo introdotti al mondo di biciclette e mezzi di trasporto regolarmente, siamo consapevoli di quanto è importante una buona manutenzione meccanica per la nostra sicurezza. Se non avete imparato il soggetto, il più conveniente è quello di cessare la questione nelle mani di professionisti. Comunque, con l’obiettivo di soddisfare la curiosità e per conoscere meglio i nostri compagni di avventure, unComo.com spiegare quali sono le parti del motore di una moto.

Testa cilindro

testa cilindro
La testata è un pezzo del nostro motore che è costruito in vari materiali a seconda del modello: ghisa, alluminio e lega leggera di alluminio. Il loro ruolo consiste, fondamentalmente, nel servire come una chiusura per le camere di combustione del motore. Si può anche sentire termini come motore del coperchio testa cilindro per fare riferimento a questo pezzo.

Cilindri
Il motore della nostra moto può avere da uno a sei cilindri, che sono alcuni piezasde il modulo che dà il nome, è di ferro, e devono sopportare il lavoro a temperature molto elevate. Il vostro compito è quello di servire come traccia per muovere i pistoni. Popolarmente, parliamo della serie di cilindri è il motore di blocco e, in aggiunta, vengono utilizzati come riferimento per la potenza del motore, citando il motore.

Pistoni

pistoni
Il pistone che guida il movimento della biella e si muove attraverso l’interno del cilindro, dall’alto verso il basso, mentre il movimento della biella è anche da sinistra a destra, come si va su e giù.
La sua forma di cono tronco, ed è costruito con materiali come la ghisa, alluminio, acciaio, alluminio, nickel, ferro e ghisa. Con il suo movimento, riesce a trasmettere l’energia dei gas di combustione a biella.

Pedivelle

Biella, per parte sua, fa un collegamento tra il pistone e l’albero motore. A causa del movimento del pistone da cima a fondo, si muove nello stesso modo e, in aggiunta, per la sua forma allungata e stretta, da sinistra a destra, il trasporto, il dinamismo del pistone all’albero motore. Attualmente, il materiale di cui è composto è in acciaio, alluminio o titanio.
Albero motore
Si tratta di un albero con i gomiti e i pesi che è entrato da bielle e che si muove in maniera coordinata con loro e i pistoni. Il moto rotatorio dell’albero motore è quello che già viene trasmessa alle ruote della bici.

Candele
Le candele sono alcune parti che ora sono parte del sistema di accensione del motore della nostra moto. In particolare, con una scintilla generata dall’accensione della miscela aria / combustibile nei cilindri.

Valvole

valvole

Per parte loro, le altre parti principali del motore della nostra moto sono le valvole, dato che il loro ruolo è quello di gestire l’ingresso e l’uscita di aria e carburante nella camera di combustione e, anche, dell’espulsione dei gas che si genera. Un controllo del tuo stato, ci dirà se il processo di combustione corretto funzionamento del motore.

Cura di il motore di una moto
Queste sono le parti fondamentali di cuore della tua moto, se volete sapere il modo migliore per mantenerlo in perfette condizioni, in unComo spiega Come prendersi cura di il motore di una moto.

Se desideri leggere più articoli come che Cosa sono le parti del motore di una moto, vi consigliamo di entrare nella nostra categoria di Riparazione e manutenzione di motocicli.